Fa ancora molto freddo, ma fortunatamente non piove più, ci portiamo nuovamente in centro con la solita linea metropolitana, nuovo giro nel downtown comprendendo anche il “Magnificent Mile” ed il Millenium Park con sosta al “Bean” questa volta senza pioggia. A seguire passeggiata lungo il Riverwalk  il lungo fiume cittadino, bisogna unire l’utile al dilettevole quindi decidiamo di scaldarci con la cultura, un indirizzo immancabile South Michigan Avenue sulle sponde del lago Michigan ovvero la sede dell’Art Institute of Chicago. E’ il secondo museo d’arte di tutti gli Stati Uniti e può annoverare importanti opere di arte classica e contemporanea. 

Pranzo nel ristorante del museo e poi ci spingiamo fino al tanto decantato Pier, un lungo molo sul lago dove sono concentrati negozi, ristoranti, una serra, giochi per bambini ed addirittura una grande ruota panoramica.

A dire il vero avendo nella mente il Pier di San Francisco abbiamo trovato il tutto molto deludente, la famosa ruota era chiusa, soffiava un forte vento gelido e tutte le attrazioni per colpa del clima sono concentrate all’interno, a differenza del Pier californiano dove tutto si svolge all’aperto e poi………..non ci sono neanche i leoni marini. Lasciamo il Pier delusi e dopo un’altro breve giro per le vie del centro andiamo a riscaldarci dentro ad un mega centro commerciale di ben sei piani…..tutto molto Americano.

Non importa ci rifaremo stasera ascoltando dell’ottima musica nella mecca del blues di downtown il “Buddy Guy’s Legends“, purtroppo a causa dei nostri zaini non ci permettono di entrare….si vede che non è proprio la giornata giusta, cena a base di specialità americane in un locale Subway prima di rientrare alla base.

Vedi le mie immagini Prosegui il viaggio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: