Se non optate per un'escursione organizzata da un agenzia, prenotabile presso il locale Visitor Center, come noi non vi resta che guidare la propria autovettura lungo la tortuosa pista non asfaltata e polverosa che serpeggia tra giganteschi blocchi di roccia rossastra sparsi nel deserto della valle.
Alla partenza vi verrà consegnata una cartina sommaria con l'indicazione di tutti i siti principali.
Considerato il limite di velocità (24 Km. orari) e le varie soste per le visite, sono necessarie non meno di tre ore per compiere l'intero percorso.
Il posto più incantevole (specialmente al tramonto) resta il famosissimo e pluri fotografato "John Ford's Point overlook" dal quale si gode uno splendido panorama sui monoliti rocciosi color rosso ocra in fondo a un'immensa distesa desertica, sfondo di tutti i principali western qui girati dal famoso regista americano.
Da non perdere poi il museo della Monument Valley ubicato all'interno del Goulding's Lodge, fu in questa dimora che Harry Goulding e sua moglie fondarono il primo trading Post nel 1928.
Per chi non ama la folla, consiglio vivamente il percorso (17 miglia) della Valley of Gods, panorami simili alla Monument Valley ma con tanta gente in meno, noi l'abbiamo percorso praticamente in solitaria.  

Vai alle foto della Monument Valley Prosegui il viaggio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: